AcasăPOLITICAIl 12 Giugno 2022 - Elezioni amministrative e comunali in Italia....

Il 12 Giugno 2022 – Elezioni amministrative e comunali in Italia. Sulle liste 47 candidati romeni, 39 donne e 8 uomini

Domenica 12 Giugno 2022 dalle 7.00 alle 23.00 in tutta Italia si voterà per il Referendum popolare abrogativo sulla Giustizia e in 978 Comuni si terranno anche le elezioni amministrative che interesseranno quasi 9 milioni di elettori.

26 Comuni sono capoluoghi di Provincia, ovvero: Alessandria, Asti, Barletta, Belluno, Catanzaro, Como, Cuneo, Frosinone, Genova, Gorizia, L’Aquila, La Spezia, Lodi, Luca, Messina, Monza, Oristano, Padova, Palermo, Parma, Piacenza, Pistoia, Rieti, Taranto, Verona e Viterbo. Quattro di essi sono anche capoluoghi di Regione, ossia: Catanzaro, L’Aquila, Genova, Palermo. In caso di ballottaggio, nelle città con più di 15.000 abitanti, si voterà di nuovo il 26 Giugno 2022.

L’autorità Elettorale Permanente (AEP) informa che 47 cittadini romeni residenti in Italia hanno ricevuto i certificati necessari da poter iscrivere la propria candidatura per le elezioni amministrative e comunali italiane. Di essi 39 sono donne e 8 uomini. I certificati emessi dall’AEP, attestano il fatto che, secondo gli atti delle autorità romene, i ricorrenti non hanno alcun divieto di esercizio dei diritti elettorali, né sono soggetti ad una decisione giudiziaria definitiva che li condanni alla perdita dei diritti elettorali.  La maggior parte dei candidati romeni si presentano per un primo mandato ma ci sono alcuni che lo fanno per essere rieletti come consiglieri comunali.

Per poter votare i cittadini romeni devono risiedere in Italia da almeno 6 mesi, essere maggiorenni e possedere una scheda elettorale da richiedere con almeno 40 giorni di anticipo all’Ufficio Elettorale del Comune dove si svolge la votazione, presentando domanda di iscrizione nelle liste elettorali aggiuntive.  Al seggio elettorale ogni cittadino deve presentare la propria carta d’identità italiana e la tessera elettorale.

Elezioni amministrative Giugno 2022 – Come si vota:

Per quanto riguarda le elezioni amministrative, le modalità di esprimere il voto sono diverse a seconda che il Comune abbia 15mila abitanti o meno.

Nei Comuni fino a 15mila abitanti si può:

Tracciare un segno sul nominativo del candidato sindaco o sul simbolo della lista collegata al candidato sindaco, o anche sia sul candidato sindaco che sulla lista collegata al medesimo candidato. Il voto viene, comunque attribuito sia alla lista di candidati consiglieri che al candidato sindaco collegato.

Il candidato che riceve il maggior numero di voti, verrà eletto sindaco. In caso di parità si procederà ad un turno di ballottaggio il 26 Giugno tra i due candidati che hanno ricevuto il maggior numero di voti.

Nei Comuni con più di 15mila abitanti, invece, si può:

– Tracciare un solo segno sul rettangolo recante il nominativo di un candidato sindaco. Il voto viene attribuito solo al candidato sindaco prescelto.

– Tracciare un segno solo sul contrassegno di una delle liste oppure tracciare un segno sia sul nominativo del candidato sindaco che su una delle liste collegate al medesimo candidato sindaco: in ambedue i casi il voto viene attribuito sia al candidato sindaco che alla lista collegata.

– Esprimere un voto disgiunto, tracciando un segno sul nominativo del candidato sindaco ed un altro segno su una delle liste ad esso non collegata. In questo caso il voto viene attribuito sia al candidato sindaco che alla lista non collegata.

Il candidato sindaco deve ottenere la maggioranza assoluta dei voti validi (almeno il 50% più uno) per vincere al primo turno. In caso contrario, Domenica 26 Giugno 2022 si tornerà a votare per il ballottaggio tra i due candidati che hanno ottenuto più voti.

Preferenze

Le preferenze si esprimono scrivendo negli appositi spazi il cognome (oppure il nome e il cognome in caso di omonimia) dei candidati consiglieri comunali della lista votata.

Nei Comuni fino a 5mila abitanti è possibile esprimere una sola preferenza.

Nei Comuni con più di 5mila abitanti si possono esprimere fino a due preferenze, che però devono riguardare candidati di sesso diverso, pena l’annullamento della seconda preferenza.

104 views

LĂSAȚI UN MESAJ

Vă rugăm să introduceți comentariul dvs.!
Introduceți aici numele dvs.

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Nu rata să citești

Ultimele știri

Cum ar putea afecta victoria extremei dreapte în Italia viețile rezidenților străini

Alianța anti-imigrație de dreapta din Italia s-a clasat pe primul loc la alegerile din 25 septembrie. Dar ce anume intenționează să facă aceste partide...

Bonusul de 200 de euro în Italia. Termenul de depunere a cererilor pentru lucrătorii independenți

Începând de luni, 26 septembrie, ora 12.00, lucrătorii independenți înregistrați la INPS și profesioniștii asociați cu fonduri de pensii private vor putea solicita (pe...